«Graphoskop», uno strumento informatico per l’analisi paleografica quantitativa

«Graphoskop» è uno strumento paleografico elaborato al fine di agevolare il lavoro critico dello storico della scrittura. Il plug-in, concepito come un’estensione del software open source «ImageJ» è in grado di rilevare dati quantitativi di tipo metrologico a partire da una rappresentazione digitale di una scrittura data. Il metodo quantitativo è quindi applicato per la valutazione complessiva di un singolo manoscritto (analisi paleografica e analisi della mise en page) e,allo stesso tempo, per la valutazione di un corpus più esteso. Il Graphoskop, infatti, esegue alcuni calcoli statistici di base sui dati raccolti e registra automaticamente tali informazioni su un foglio di calcolo. La messa a punto della metodologia quantitativa rende possibile l’utilizzo di osservazioni analitiche per studi di carattere sintetico. La procedura è quindi orientata alla ricostruzione di un panorama più ampio: identificare la nascita di un dato fenomeno e disegnarne la curva della diffusione, per potersi interrogare più chiaramente sulle cause e modalità di tale evoluzione.

Web & download
More info.

See also Castro, A. (2012), “The application of digital tools in the study of visigothic script in Galicia”, Workshop ‘Methods and means for digital analysis of ancient and medieval texts and manuscripts’, 2-3 April 2012. Katholieke Universiteit Leuven.

Source: APILIST.

Advertisements

Leave a Reply

Please log in using one of these methods to post your comment:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: